Dash!Yonkuro e il bastone di guida

From WikiStreetMini4wd
This page contains changes which are not marked for translation.

Other languages:
English • ‎italiano
26 Agosto 2017

Dash!Yonkuro

DavideBastoneDiGuida.gif

Nel Dicembre del 1987 vengono incluse nella rivista giapponese CoroCoro Comic di Shogakukan le prime avventure di Yonkuro Hinomaru (Alan Scarras in Italia) e dei suoi compagni di squadra, i Dash Warriors: nasce il manga Dash!Yonkuro.

La storia di Yonkuro ha un successo tale da appassionare un grande pubblico giapponese al modellismo e alle automobili. L’argomento principale trattato in Dash!Yonkuro, come i manga che lo hanno preceduto, sono gli automodelli: in particolare le mini 4WD prodotte da Tamiya, uno dei leader mondiali del modellismo.

Due anni dopo, nel 1989, venne prodotto un anime basato sulle vicende sviluppate nei primi sette Tankōbon di Dash!Yonkuro. I venticinque episodi che compongono l’anime sono stati esportati in Cina, Indonesia, Malesia, Corea del Sud, Filippine e Italia ottenendo un discreto successo in tutti questi paesi. L’anime di Dash!Yonkuro è ormai ritenuto un cult tra gli amanti del genere.

Cosa ha reso Dash!Yonkuro un prodotto vincente? Le mini 4WD originali introdotte e l’avanzare di vicende sempre più articolate rappresentavano qualcosa di nuovo per il pubblico degli anni ’80 al quale si rivolgeva. La Tamiya grazie alla Shogakukan indiceva perfino dei concorsi in cui i bambini potevano disegnare una propria mini 4WD di fantasia, vederla in Dash!Yonkuro e poi prodotta da Tamiya stessa. D’altra parte c’è un elemento altrettanto originale presentato solo in questo manga dedicato alle mini 4WD: la possibilità di controllare la propria automobilina attraverso una mazza (come sappiamo le mini 4WD vanno sempre dritto): il bastone di guida!

  • 01-bastoneDiGuidaAutomodelli.png
  • 02-bastoneDiGuidaAutomodelli.png
  • 03-bastoneDiGuidaAutomodelli.png

Il bastone di guida: storia ed evoluzioni nelle gare in strada

Grazie a Dash!Yonkuro , in ciascun paese dove è andato in onda questo anime le mini 4WD della Tamiya hanno riscosso un notevole successo: dal Giappone all’Italia i bambini compravano una mini 4WD e cercavano di guidarla come Yonkuro e i suoi amici abbozzando bastoni di guida di fortuna ed emulando così i loro idoli dell’epoca. Come sappiamo però solo in Italia (a Messina per la precisione) si è sviluppato un movimento che organizza corse in strada con le mini 4WD che ha poi contagiato tutta Italia.

Anni ’90 e i primi due modelli di bastone di guida

Due modelli di bastone di guida si imposero nei primi anni di corse di mini 4WD a Messina: il primo modello in legno (costruito in quel periodo da mio padre) riproduceva il più possibile il bastone di guida utilizzato nell’anime di Dash!Yonkuro, dunque aveva uno scomodissimo angolo di 90° della paletta. Il secondo modello si basava invece su un’asta fatta con una canna di bamboo, una paletta superleggera eccessivamente corta e con un’angolazione simile a quella che si utilizza nelle corse attuali.

Con il passare degli anni e l’aumento delle prestazioni delle mini 4WD in strada, il bastone di guida basato sulla canna di bamboo venne abbandonato in favore del più robusto modello in legno sul quale vennero trasportate le migliorie dell’angolazione ereditate dal modello in bamboo.

Le sperimentazioni degli anni ‘00

Bastone di guida di Aran
Guide-Stick-PerIniziare.jpg

Nei primi anni del ventunesimo secolo il bastone di guida in legno di abete con un’angolazione standard a 135° era ormai diventato un must e chi non riusciva a fabbricarlo (mio padre aveva deciso di lasciare a me l’onere della produzione…) ripiegava sul bastone da hockey che possiede un’angolazione della paletta impiegabile nelle corse di mini 4WD ma si presenta molto più pesante.

Giunti nel 2005 i ragazzi di Messina ricominciano a correre in strada con le mini 4WD dopo una breve pausa. Il numero di corridori in città era tale da permettermi di sperimentare nuove varianti relative all’angolazione della paletta e alla forma dell’impugnatura utilizzando come modello base una sintesi fatta da me e da Riccardo kidouin.

Dopo numerosi tentativi e competizioni assieme agli altri veterani dello Street Mini 4WD giungiamo alle seguenti conclusioni riguardanti il bastone di guida:

  • Non dovrebbe mai superare i 300gr di peso in modo da non affaticare il polso del corridore;
  • Non deve mai superare l'altezza in corrispondenza dell'ascella del corridore se tenuto al proprio fianco;
  • Non deve mai andare più in basso dello sterno del corridore se tenuto al proprio fianco;
  • L’altezza della paletta non deve mai andare sotto i 5cm;
  • La lunghezza della paletta non dovrebbe essere inferiore ai 165cm (asta inclusa);
  • Una paletta troppo lunga crea difficoltà in curva, una troppo corta sui rettilinei;
  • L’angolazione della paletta dovrebbe andare dai 130° ai 135° (angolo interno tra la paletta e l’asta). Angolazioni inferiori danno buoni risultati sulle curve strette e lente ma pessimi sui rettilinei e sulle curve larghe ad alta velocità, viceversa angoli superiori ai 135° danno ottimi risultati sui rettilinei e pessimi su tutto il resto;
  • L’impugnatura del bastone, di solito delimitata da nastro isolante, non deve avere troppa presa sulla mano. Quando si corre infatti l’altezza con cui si impugna il bastone cambia in base alla curva e a quanto il corridore si sta avvicinando alla macchina;

Anche i giapponesi e gli indonesiani hanno cominciato a sperimentare forme alternative dei bastoni di guida ma i feedback che riceviamo ci inducono a pensare che le su indicate linee guida siano le migliori nel panorama delle corse Street Mini 4WD.

I nuovi sviluppi del bastone di guida

Negli ultimi anni grazie allo sviluppo delle corse Street Mini 4WD durante un anno ci possono essere più incontri nazionali e il trasporto del bastone di guida in treno ma soprattutto in aereo è un problema non indifferente. Ultimamente alcuni corridori stanno sperimentando delle soluzioni per avere un bastone di guida da viaggio. Sia @giac086 che @tokichi_mikuni hanno costruito una propria versione del bastone di guida portatile che potrebbe essere il possibile futuro della guida nelle corse Street Mini 4WD.

  • Bastone da viaggio di @tokichi_mikuni
  • Bastone da viaggio di @giac086i

Come sempre speriamo che la Tamiya, ultimamente molto interessata al movimento Street Mini 4WD, intervenga ufficialmente e produca un bastone di guida pronto per essere utilizzato: la speranza è l’ultima a morire!

  • Prototipo di bastone da viaggio di @shinkurostreet
  • Prototipo di bastone da viaggio di @shinkurostreet
  • Prototipo di bastone da viaggio di @shinkurostreet

Saluti da Gianfranco @shinkurostreet



Leggi anche